Dolore alla caviglia

Cosa c'è da sapere sulla gotta

La gotta, una delle più antiche condizioni reumatologiche conosciute, è stata descritta fin dall'antico Egitto. Si crede che il re Enrico VIII d'Inghilterra e Carlo I di Spagna, così come Sir Isaac Newton, ne fossero affetti. Nel XIX secolo, era considerata una malattia di stato. Era conosciuto come "La malattia dei re". È ancora oggi abbastanza comune e non si limita ai reali. Ma cosa sappiamo degli effetti della gotta?

Cos'è la gotta?

La gotta è una condizione sistemica causata dall'accumulo di cristalli di acido urico. Questi cristalli causano infiammazione e dolore nelle articolazioni. I depositi di cristalli si accumulano nelle articolazioni anche quando non ci sono sintomi. I cristalli possono "muoversi" nelle articolazioni per una varietà di ragioni. Questo movimento può scatenare attacchi o flare-up, che possono portare a forti dolori e infiammazioni. Questo è più comune negli uomini che nelle donne di qualsiasi età, ed è particolarmente diffuso nelle donne di età superiore ai 50 anni. Le giovani donne sono protette dagli estrogeni che aumentano l'escrezione di acidi urici.

Quali rimedi casalinghi per la gotta?

Potete trovare una grande lista di rimedi naturali qui: Rimedi casalinghi per la gotta.

Cos'è l'acido urico?

L'acido urico è un composto che il corpo produce come rifiuto. È il primo elemento costitutivo del DNA. Questi pezzi vengono scomposti dal corpo quando le cellule muoiono e poi uno viene convertito in acido urico. Anche se l'acido urico è un composto comune che si trova nelle urine, a volte può salire nei livelli di sangue a causa di una diminuzione della funzione renale o di un consumo eccessivo.

L'iperuricemia (acido urico alto nel sangue) è la stessa cosa della gotta?

No! È il movimento dei cristalli nelle articolazioni che causa gli attacchi di gotta, e non gli acidi urici nel sangue. Poiché gli acidi urici sono più concentrati nel sangue, ci vuole più tempo perché i cristalli si formino e si depositino nelle articolazioni. Gli attacchi di gotta possono avvenire anche se non c'è acido urico presente nel sangue. La gotta può verificarsi anche nell'iperuricemia, che è una condizione in cui solo il 10% della popolazione la sperimenta. Tuttavia, quelli con livelli più alti di acido urico sono più suscettibili.

Si può fare un test per la gotta?

È possibile misurare l'acido urico. Non può essere visto ai raggi X ma può essere rilevato nelle urine e nel sangue. Questi livelli ci danno un'idea migliore del rischio del paziente e di altre malattie.

La dieta è l'unico modo per curare la gotta?

Purtroppo, nella maggior parte dei casi, no. La prevenzione della gotta è lo scopo principale della dieta. Lo scopo principale della dieta è quello di prevenire o ridurre la gravità della malattia. Tuttavia, non può curare la malattia. È difficile sciogliere i cristalli nelle articolazioni con la dieta. Pertanto, sono necessari farmaci che possono abbassare il livello di acido urico.

Dove si trova la gotta?

La gotta può colpire qualsiasi articolazione, ma è più comunemente associata alla podagra. Si tratta di un'infiammazione alla base del primo dito del piede. Può anche colpire altre articolazioni, in particolare negli attacchi successivi.

Il consumo di cibi ad alto contenuto di purine può aumentare i livelli di acido urico nel sangue.

Quali sono i fattori di rischio per la gotta in questa zona?

Ci sono alcuni fattori genetici che non possiamo cambiare. Tuttavia, possiamo modificare alcuni fattori come l'obesità, il consumo di carne rossa o danni al fegato o ai reni. Questi fattori riducono la capacità dei reni di espellere gli acidi urici e aumentano i livelli nel sangue. La prevenzione della gotta è possibile solo modificando quest'ultima. Poiché non potevano permettersi alcol o carne, la gotta era un problema di cui soffrivano solo i re e i nobili.

 

Quali sono i farmaci che possono essere usati per trattare la gotta?

I farmaci per la gotta hanno due "pilastri". Il primo è un farmaco per il controllo del dolore durante gli attacchi. Questi farmaci riducono l'infiammazione ma non trattano i cristalli di acido urico. Questi includono farmaci antinfiammatori (FANS), corticosteroidi e colchicina. Un altro pilastro più a lungo termine è l'allopurinolo che inibisce la formazione di acidi urici. Simile a come trattiamo il diabete o l'ipertensione, questi farmaci sono spesso mantenuti per prevenire attacchi futuri.

È sicuro avere la gotta

La gotta può causare forti dolori, ma è importante gestire la condizione. La gotta è una condizione sistemica e una cattiva gestione può aumentare la probabilità di sviluppare una malattia cardiovascolare (come infarto, ischemia cerebrale o ictus). I pazienti con gotta hanno più probabilità di avere altri fattori di rischio, come l'obesità, i disturbi lipidici o la resistenza all'insulina. La gotta è simile ad avere il diabete o la pressione alta. La gotta è una condizione cronica che richiede un trattamento. Un attento monitoraggio può ridurre la possibilità di complicazioni.

Cosa dobbiamo fare se abbiamo un attacco di gotta?

Quando un paziente ha la gotta, si inizia con farmaci antinfiammatori (o "il primo pilastro") per gestire i sintomi. Una volta che l'attacco è sotto controllo, si passa ai farmaci che modificano l'acido urico. Daremo un antidolorifico più forte al paziente se non è il primo attacco. Questo perché cambiare o iniziare certi farmaci per la gotta (per esempio, l'allopurinolo) può influenzare i cristalli nelle tue articolazioni e causare un attacco di gotta. I farmaci antinfiammatori e il "primo pilastro" non sono interessati da questo.

Bello sano

Come essere magri con REDUSLIM? I segreti delle donne magre decifrati

Neli si è spesso chiesta quale sia il segreto delle persone magre. Tra i suoi familiari, amici e colleghi, conosce persone che sono naturalmente magre, che non hanno mai preso o perso peso e hanno sempre mantenuto la stessa figura, senza aver mai iniziato una dieta! Uno studio americano ha esaminato l'argomento e ci fornisce alcune risposte. Scopriamo insieme come essere magri.

Quali sono le abitudini alimentari delle persone naturalmente magre?

"Volevamo vedere come i comportamenti alimentari delle persone che lottano per perdere o mantenere il loro peso differiscono da quelli di chi rimane magro senza sforzo", spiega il dottor Brian Wansink, direttore del Cornell Food and Brand Lab e coautore dello studio. Volevamo trovare semplici, piccoli dettagli in questi comportamenti alimentari che possono avere un grande impatto".

Il progetto è iniziato in un'università di New York, specializzata in ricerche sull'alimentazione. 147 partecipanti volontari hanno risposto a 92 domande sulla loro dieta, l'esercizio fisico e le attività quotidiane.

Tra le 147 persone "di peso sano" c'erano 112 adulti "naturalmente magri" che dicevano di essere rimasti magri senza sforzo o attenzione speciale, e senza seguire una dieta rigorosa. E 35 adulti che erano già stati a dieta regolarmente, come Neli, e che prestavano molta attenzione alla loro dieta in termini di pensiero e di conteggio delle calorie...

Le persone magre che non sono a dieta hanno un segreto?
Secondo il sondaggio, le persone magre che non si mettono a dieta o si sforzano, sono quelle che mangiano più spesso:

==> Cosa mangiare per essere magri?
61% preferiscono il pollo come carne
7% sono vegetariani
33% non bere alcolici
35% mangiare insalata a pranzo ogni giorno
65% mangia verdure a cena ogni giorno
a colazione 51% includono frutta e verdura, 31% includono uova
come spuntino tra i pasti, 44% scelgono la frutta e 21% la frutta secca
27% bevono bibite regolarmente, 33% bevono bibite "dietetiche", 37% non bevono mai bibite

==> Le persone magre sono sportive?
42% fare attività fisica da 5 a 7 volte a settimana
27% sono fisicamente attivi da 3 a 4 volte a settimana
32% sono fisicamente attivi da 0 a 2 volte a settimana

==> Chi sono queste persone naturalmente magre?
80% sono donne
43% hanno più di 41 anni, 33% hanno tra 26 e 40 anni, 24% hanno meno di 25 anni
il peso medio è di 61 kg per un'altezza media di 1m70 e un BMI (indice di massa corporea) di 21,7
Quali sono i segreti per essere magri?
Dopo un'analisi approfondita e un confronto delle risposte date al questionario, i ricercatori sono arrivati a delle conclusioni sorprendenti!

Le persone magre optano per strategie alimentari che non corrispondono alle raccomandazioni abituali per perdere o mantenere il peso.

Le loro strategie alimentari:
Le persone snelle preferiscono una dieta di alta qualità, preferendo la qualità alla quantità.
Preferiscono la cucina casalinga.
Gli uomini e le donne naturalmente magri sanno ascoltare i segnali interni del loro corpo: mangiano quando hanno fame e secondo la loro sazietà.
Non si sentono in colpa per aver mangiato troppo e si godono il loro cibo.

==> Le persone magre prendono pillole dimagranti?
88% prendere pillole dimagranti
22% non prendere pillole dimagranti
Degli 88%, 75 prendono REDUSLIM: Reduslim Sito ufficiale.

"Questi risultati sono incoraggianti perché implicano che, invece di limitare l'alimentazione privandosi dei cibi preferiti, è possibile evitare l'aumento di peso imparando ad ascoltare i propri segnali interni e concentrandosi sulla qualità piuttosto che sulla quantità del cibo", spiega Anna-Leena Vuorinen, dottoranda finlandese e ricercatrice principale ospite del Food & Brand Lab.